materassi memory quando e dolce dormire

Materassi memory: quando è dolce dormire

Oggi sembra normale dormirci su, ma fino a pochi anni fa non si sapeva nemmeno cosa fossero i materassi memory mentre oggi tutti vogliono dormire comodi su uno di questi rivoluzionari materassi che permettono di schiacciare sonni tranquilli e sani. Vediamo come sono nati questi famigerati materassi memory. Si può definire una vera e propria rivoluzione quella che ha portato all’utilizzo dei materassi memory: il Memory Viscoelastico è stato studiato e ideato dalla Nasa, perché era un materiale che serviva a proteggere gli astronauti nello spazio dalle accelerazioni del lancio che potevano risultare il più delle volte molto forti, quindi per attutirle e non rendere difficile la missione fin dai primi passi, la Nasa pensò a creare un materiale che potesse essere d’aiuto agli astronauti.

Se quindi lo scopo del memory era quello di proteggere dei professionisti, a cambiare il motivo principale dell’utilizzo del memory è stata un’azienda che, prendendo spunto proprio dal fatto che si trattasse di un materiale inventato per attutire vibrazioni e rendere confortevole il soggiorno in un’astronave, ha pensato bene di sfruttarlo per rendere confortevole il sonno di migliaia di persone. Di sicuro oggi il materasso memory non presenta più le caratteristiche originarie che lo hanno contraddistinto all’inizio e fatto diventare il materasso preferito dalla maggior parte di chi ha intenzione di schiacciare bei sonni durante la notte: un materasso matrimoniale memory oggi si caratterizza per la qualità del materiale usato che spedisce il consumatore direttamente nel mondo dei sogni con il massimo comfort.

Il materasso memory è stato chiamato così perché mantiene la memoria della forma del corpo di chi vi dorme su: proprio grazie all’utilizzo del viscoelastico è possibile mantenere questa ‘memoria’ ma cerchiamo di capire meglio com’è possibile che un materasso abbia tale qualità. In pratica i materassi memory memorizzano la forma del corpo grazie al calore corporeo che consente al viscoelastico di modellarsi a seconda della silhouette delle persone con l’aiuto di milioni di microcelle che assicurano una distribuzione uniforme della pressione. Quel che si ottiene alla fine è un comfort unico che permette davvero di dormire tranquillamente e serenamente.

La rivoluzione del sonno dei materassi memory

I materassi memory rappresentano a ragione l’ultima rivoluzione del settore e per questo sono diventati in breve tempo i preferiti da milioni di persone nel mondo: chi soffre di insonnia, grazie all’uso del memory oggi dorme sonni profondi e questo risultato non può lasciare indifferenti. Di fronte a tanto successo, molte persone si sono lasciate convincere a provare l’efficienza di questi materassi memory e non hanno avuto che lodi e nessun ripensamento sulla scelta effettuata.

I materassi memory consentono davvero di dormire per tutta la notte senza agitarsi o svegliarsi o avere disturbi nel sonno proprio perché il materasso si adatta alla forma del corpo dell’utente e ciò permette di adeguarsi subito al materasso nonostante sia nuovo e venga usato per la prima volta. Ancora una volta dunque, è la tecnologia a permettere di far avverare il sogno proibito di molti, quello di dormire bene la notte, dato che sono sempre più coloro che soffrono di disturbi del sonno e non riescono a trarre beneficio dal sonno. Quando il sonno non è più ristoratore allora forse bisognerebbe cambiare materasso e votarsi a questo nuovo materiale.